Strage di Afghanistan, si dimette ministro Jung

Strage di Afghanistan, si dimette ministro Jung

BERLINO - L'ex ministro della Difesa ed attuale ministro del Lavoro del governo tedesco, Franz Josef Jung, ha presentato le dimissioni al cancelliere Angela Merkel, in seguito alle accuse che gli sono state rivolte in merito al raid del 4 novembre a Kunduz, in Afghanistan. La decisione segue la "rimozione" del capo di Stato maggiore dell'Esercito, Wolfgang Schneiderhan, e del sottosegretario alla Difesa, Peter Wichert, rei di aver nascosto informazioni sul numero di vittime.

 

"Mi assumo la responsabilità politica per la linea adottata al Ministero della Difesa in materia di informazione", ha dichiarato Jung.  Il bilancio dell'attacco fu tragico: 142 vittime, gran parte delle quali civili. Ad inizio settembre, Jung aveva sostenuto per giorni che il bombardamento non aveva causato vittime civili.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -