Strauss-Kahn si dimette: "infinita tristezza"

Strauss-Kahn si dimette: "infinita tristezza"

Strauss-Kahn si dimette: "infinita tristezza"

Mi dimetto ma non c'entro: questo è il senso della lettera con cui Dominique Strauss-Kahn si è dimesso dalla direzione del Fondo monetario internazionale, dando seguito alle forti pressioni della comunità internazionale e con la spinta decisiva del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Il politico francese continua però a rivendicare la propria innocenza e a discolparsi dalle accuse di stupro nei confronti di una cameriera d'albergo.

 

"E' con infinita tristezza che oggi mi sento costretto a presentare al Consiglio esecutivo le dimissioni dal mio incarico di direttore operativo del fondo. Voglio affermare - ha scritto Strauss-Kahn - che nego con la maggiore fermezza possibile tutti gli addebiti che sono stati formulati a mio carico".

 

Un pensiero l'ex pretendente alla presidenza francese lo rivolge alla famiglia:  "In questo momento penso in particolare a mia moglie, che amo più di ogni altra cosa, ai miei figli, alla mia famiglia e ai miei amici. A tutti voglio dire che nego con la massima fermezza possibile ogni accusa che è stata fatta contro di me"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -