Sudan, liberati i quattro operatori di Medici senza frontiere

Sudan, liberati i quattro operatori di Medici senza frontiere

Sudan, liberati i quattro operatori di Medici senza frontiere

Incubo finito per i quattro operatori di Medici senza frontiere, tra cui il medico italiano Mauro D'Ascanio, rapiti due giorni fa. Gli ostaggi sono stati liberati venerdì alle 20 ora italiana. Il direttore generale dell'associazione umanitaria di Medici senza frontiere, Kostas Moshochoritis ha precisato che non è stato pagato alcun riscatto. Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha accolto con "soddisfazione" la notizia della liberazione degli ostaggi in Sudan.

 

In una nota, la Farnesina sottolinea come "la linea del silenzio stampa e la forte collaborazione istituzionale abbiano prodotto un risultato importante ed atteso". Anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso viva soddisfazione per la liberazione dei quattro operatori.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al nostro connazionale erano stati rapiti anche l'infermiera canadese Laura Archer, il coordinatore francese Raphael Meonier e un guardiano sudanese. Un altro operatore locale era stato rilasciato subito dopo il sequestro avvenuto a Serif Umra da parte di un commando armato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -