Svolta storica negli Usa, la riforma sanitaria è realtà

Svolta storica negli Usa, la riforma sanitaria è realtà

Svolta storica negli Usa, la riforma sanitaria è realtà

WASHINGTON - Svolta storica per gli Stati Uniti. La riforma del sistema sanitario nazionale è adesso una realtà: la Camera dei Rappresentanti Usa ha adottato il testo, nella versione approvata dal Senato il 24 dicembre, con una maggioranza di 219 voti contro 212, tre più dei 216 necessari. "Questa non è una riforma radicale ma è una grande riforma. Questo è il vero cambiamento", ha affermato Barack Obama. Il voto è arrivato alla mezzanotte di Washington.

 

La nuova riforma estenderà l'assistenza medica a 32 milioni di americani di cui erano finora sprovvisti grazie all'allargamento del raggio di azione dei programmi di salute pubblica e grazie ai sussidi alle famiglie che non possono acquistare polizze assicurative private. Inoltre vieterà anche alle compagnie assicurative di rifiutare le polizze a bambini o adulti con malattie congenite e impedirà di revocare le polizze ai già assicurati. Poche ore prima del voto definitivo, Obama, attraverso un comunicato ufficiale, ha confermato che mai i fondi pubblici saranno indirizzati a favorire l'interruzione di gravidanza.

 

"Abbiamo superato il peso della politica, mentre tutti gli specialisti affermavano che questo non sarebbe stato più possibile», ha commentato Obama pochi minuti dopo l'approvazione del progetto di legge alla Camera. "Non ci siamo arresi al cinismo, alla sfiducia, alla paura. Abbiamo provato che restiamo un popolo capace di grandi cose", ha aggiunto il presidente. "Abbiamo risposto all'appello della storia come tanti americani hanno fatto prima di noi - ha proseguito. - Non siamo sfuggiti alle nostre responsabilità, le abbiamo affrontate. Non abbiamo avuto timore del nostro futuro".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -