Tagli alla famiglia, Giovanardi lascia

Tagli alla famiglia, Giovanardi lascia

Tagli alla famiglia, Giovanardi lascia

ROMA - Nuova grana per il premier Silvio Berlusconi. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Carlo Giovanardi, ha deciso di lasciare poiché "fronte della decurtazione del fondo per la famiglia di più del 90% in tre anni, non sono in grado di esercitare la mia delega". Giovanardi ha precisato che "i 20 milioni che rimangono" al dipartimento della Famiglia "dovrebbero essere concordati con le Regioni. Non si può quindi far fronte alle spese obbligatorie".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' una situazione francamente insostenibile - ha sottolineato Giovanardi -. Potrei dire polemicamente che non è vero che vengono fatti solo tagli lineari perché sul fondo della famiglia siamo andati ben al di là". Con questo taglio "che non posso accettare". Per il sottosegretario alla presenza del Consiglio "il dipartimento non sarà in grado di fare le azioni di coordinamento e promozione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -