Tassa ai ricchi per dare ai poveri: asse tra Pd e Lega Nord

Tassa ai ricchi per dare ai poveri: asse tra Pd e Lega Nord

Tassa ai ricchi per dare ai poveri: asse tra Pd e Lega Nord

Insolito asse tra Partito democratico e Lega Nord sulla proposta lanciata dal segretario dei democratici Dario Franceschini di tassare i ricchi (2 punti di Irpef per i redditi sopra i 120mila euro) per dare risorse ai poveri. "Questo puo' anche andare bene: in un momento di crisi chi ha di piu' e' bene che contribuisca'', commenta il leader del Carroccio Umberto Bossi, fautore di una linea più ‘soft' nei rapporti tra maggioranza e opposizione, a differenza degli alleati.

 

D'accordo con Bossi anche il ministro dell'Interno, Roberto Maroni: ''In un momento di difficolta' e di crisi, a chi ha di piu' si puo' chiedere un contributo. E poi, se Bossi ha detto che va bene, per me va bene'', ha detto il titolare del Viminale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Elezioni e Quirinale. L'accordo tra Lega e Pdl sulle elezioni amministrative "ancora non c'e'". Lo conferma Umberto Bossi, spiegando che ''sara' necessaria'' una riunione con il premier Silvio Berlusconi. Allo stato pero' questo vertice ''ancora non e' previsto'', dice il leader del Carroccio. Il quale a proposito dell'ipotesi di far votare in parlamento solo i capigruppo, commenta:  ''Devo parlarne con Berlusconi. E' una proposta ancora da analizzare'', dice il ministro delle Riforme che ricorda come sul tema c'e' anche una proposta della Lega. E su un futuro del premier da presidente della Repubblica, Bossi è evasivo:  ''Viviamo giorno per giorno, e' una cosa molto lontana''.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Romagnacapitale
    Romagnacapitale

    Modererei estremamente i termini sopraccitati perchè non è un alleanza, ne un intesa ma la semplice considerazione di una proposta(una delle poche) di buon senso del partito democratico, il quale dopo aver seguito per mesi il disfattismo e le politiche "dell'oro colato" per una volta sembra voglia dire qualcosa di Giusto; Al solito vorrei vedere la reazione dei dirigenti delle loro cooperative, che dietro ad uno statuto di cooperativa, il quale ormai non rispecchia più il vecchio concetto di cooperazione, tenteranno di mascherare i Loro di redditi miliardari per non pagare

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -