Teheran: i brogli non hanno condizionato il risultato secondo il Consiglio

Teheran: i brogli non hanno condizionato il risultato secondo il Consiglio

Teheran: i brogli non hanno condizionato il risultato secondo il Consiglio

TEHERAN - Nessuna irregolarità rilevante, questa la comunicazione di Abbasi Ali Katkhodai, portavoce del Consiglio dei Guardiani. Secondo le denunce di brogli fatte dall'opposizione in 170 città i voti sarebbero risultati essere più degli aventi diritto: Katkhodai smentisce anche questi numeri, ammettendo, però, che in50 distretti l'anomalia si sarebbe verificata, quantificabile in 3 milioni di voti in più (su un totale di 38 milioni). "Non possono cambiare il risultato nazionale".

 

I dati ufficiali del ministero dell'Interno danno Ahmadinejad vincente, con il 63% e circa 11 milioni di voti in più di Mousavi.

 

Dopo gli scontri in piazza Azadi, che hanno provocato almeno 10 morti, 100 feriti e 457 arresti, è stata proclamata un'altra manifestazione di protesta contro la negazione dei funerali di Neda, la ragazza uccisa durante gli scontri, la cui morte è stata ripresa nel video che ha fatto il giro del mondo. Attraverso Facebook, Karrubi e Mousavi hanno invitato i sostenitori a scendere in campo per onorare la memoria della ragazza.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -