Teheran rifiuta l'accordo Aiea

Teheran rifiuta l'accordo Aiea

Teheran rifiuta l'accordo Aiea

TEHERAN - L'Iran ha rifiutato la proposta  di accordo dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) in merito all'arricchimento dell'uranio all'estero. Lo hanno affermato i rappresentanti dei sei Paesi coinvolti nei negoziati (i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell'Onu e la Germania) riuniti a Bruxelles, chiedendo a Teheran di riprendere il dialogo. Tuttavia l gruppo 5+1 conferma per ora l'approccio "del doppio binario" con l'Iran.

 

Sono tre i motivi della delusione. Il primo riguarda il nuovo sito nucleare di Qom: il gruppo 5+1 ritiene che "l'Iran avrebbe dovuto dichiararne l'esistenza molto prima e che pertanto non abbia rispettato gli obblighi di salvaguardia". La costruzione del nuovo sito di arricchimento, inoltre, contraddice diverse risoluzioni del consiglio di sicurezza dell'Onu. "Il board dell'Aiea - riferisce la dichiarazione - parlerà di questa questione la prossima settimana".

In secondo luogo, il '5+1' contesta all'Iran "di non essersi impegnato per un'intensificazione del dialogo e in particolare di non avere accettato un nuovo meeting prima della fine di ottobre per discutere della questione nucleare". In terzo luogo, "l'Iran non ha risposto positivamente alla proposta di accordo dell'Aiea per la fornitura di energia nucleare per il reattore nucleare di Teheran".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -