Tensione in Albania, il premier Berisha: ''Golpe come in Tunisia''

Tensione in Albania, il premier Berisha: ''Golpe come in Tunisia''

Tensione in Albania, il premier Berisha: ''Golpe come in Tunisia''

TIRANA - L'Albania sull'orlo della guerra civile. E' di tre morti e cinquantacinque feriti (tra i quali 25 poliziotti e 30 civili) il bilancio di una serie di scontri scoppiati venerdì nella capitale Tirana durante una manifestazione dell'opposizione. Le vittime, ha spiegato il primo ministro albanese, Sali Berisha, sono state assassinate a bruciapelo con pistole. "La polizia non dispone di questi armamenti. La responsabilità va attribuita a chi ha organizzato questa manifestazione", ha aggiunto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo ministro albanese ha quindi puntato il dito contro l'opposizione albanese, accusandola di tentare "un colpo di Stato violento con uno scenario alla tunisina". Il capo dell'opposizione socialista, Edi Rama, ha invece accusato la polizia di aver sparato contro i manifestanti. Un video dimostrerebbe come a sparare sia stato un membro della Guardia di Repubblica, appostato all'interno della sede del governo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -