Tensione nel Pdl, Berlusconi: ''Correnti interne metastasi dei partiti''

Tensione nel Pdl, Berlusconi: ''Correnti interne metastasi dei partiti''

Tensione nel Pdl, Berlusconi: ''Correnti interne metastasi dei partiti''

ROMA - Alta tensione nel Pdl alla vigilia della direzione del partito che dovrebbe portare a un chiarimento tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini. Il premier, in occasione della cerimonia per il 62/mo anniversario della nascita dello Stato di Israele a Villa Miani a Roma, ha spiegato ai giornalisti di essere contrario alla costituzione di correnti interne. "Non è possibile che ci siano, qualcuno le ha definite metastasi dei partiti", ha detto Berlusconi.

 

"Il Pdl è un movimento che nasce dal popolo, non è un partito con le correnti che facevano parte dei vecchi partiti", ha affermato il presidente del Consiglio. Il Popolo della Libertà, ha aggiunto il premier, "è il partito più democratico che c'è, dove si discute. Quando si arriva a una decisione dove c'è una maggioranza, la minoranza si deve adeguare". Alla cerimonia era presente anche Fini, scambiando una stretta di mano con il Cavaliere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -