Tentata violenza, il giudice: ''Strauss-Kahn resti in carcere''

Tentata violenza, il giudice: ''Strauss-Kahn resti in carcere''

Tentata violenza, il giudice: ''Strauss-Kahn resti in carcere''

ROMA - Dominique Strauss-Kahn, il direttore generale del Fondo monetario internazionale arrestato lo scorso weekend con l'accusa di aver tentato di violentato una cameriera dell'hotel Sofitel, resterà in carcere. Lo ha stabilito il giudice del tribunale di New York, Melissa Jackson, che ha fissato per il 20 maggio la prossima udienza. I legali dell'economista avevano invece avanzato l'ipotesi del rilascio su una cauzione pari a un milione di dollari

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Strauss-Kahn era stato fermato a bordo del volo Air France 23 diretto a Parigi sabato nel pomeriggio dieci minuti prima del decollo. Secondo quanto reso noto dal New York Police Department, Strauss-Kahn sembra che abbia abbandonato in fretta la stanza dell'hotel Sofitel, dove ha dimenticato il cellulare e alcuni oggetti personali. Per gli avvocati dell'economista il volo era già programmato e non ci sono state fughe.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -