Terremoto ad Haiti, mancano all'appello decine di italiani

Terremoto ad Haiti, mancano all'appello decine di italiani

Terremoto ad Haiti, mancano all'appello decine di italiani

HAITI - C'è apprensione per la sorte di una decina di italiani ad Haiti. Lo ha comunicato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, spiegando che nella città devastata dal sisma sarebbero circa 120 gli italiani sicuramente presenti perché registrati negli elenchi dell'ambasciata. Di questi, però, ne sono stati rintracciati 70. Per ora, "non abbiamo notizie positive, ma - ha precisato il ministro da Addis Abeba, prima di partire per Nairobi - per fortuna neanche negative".

 

Il ministro, impegnato nella sua missione in Africa ha poi riferito che "l'aereo con gli aiuti italiani sta probabilmente atterrando in queste ore. Abbiamo destinato gli aiuti alla Croce rossa internazionale e al Fondo mondiale per l'alimentazione. E' l'unico modo - sottolinea - per coordinarci meglio: non possiamo fare ognuno per se e il coordinamento europeo e' partito proprio con questo spirito".

 

"Ognuno deve fare, sapere cosa fare e dove - ha affermato -. Ad Haiti c'e' un coordinamento forte delle Nazioni Unite che hanno lì già parecchio personale. L'Ue ha creato un raccordo costante, direi H24, con tutti i Paesi, tra cui il nostro". "E - ha concluso - l'Unita' di crisi ha una sezione aperta 24 ore su 24 alla Farnesina dedicata proprio a questa regione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -