Terremoto in Cina, 80mila morti e dispersi. In 5 milioni senza tetto

Terremoto in Cina, 80mila morti e dispersi. In 5 milioni senza tetto

Terremoto in Cina, 80mila morti e dispersi. In 5 milioni senza tetto

Tre anni per ricostruire le aree distrutte, quasi 80mila persone tra morti e dispersi, 5,4 milioni di persone rimaste senza un tetto sotto cui vivere. Assume sempre più i connotati dell'ecatombe il bilancio del terremoto che ha devastato la provincia cinese dello Sichuan, nel cuore del Paese. Le vittime accertate  sono 55.239 nella sola provincia del Sichuan, la più colpita, e altri 577 nelle regioni vicine. 24.239, i dispersi, 281.066 i feriti. 84mila persone sono state salvate.

 

Ora c'è un problema di portare effettivi soccorsi ai cittadini colpiti dal sisma, ai quali servono viveri, tende per poter vivere e ricominciare a costruirsi un'esistenze quanto meno dignitosa. Per trovare i soldi necessari alla ricostruzione, il governo cinese sta pensando ad una lotteria nazionale.

 

I concorsi di questo tipo sono uno dei capitoli di maggiori entrate per il governo cinese, che solo nel 2006 ha incassato dalle lotterie ben 33 miliardi di euro. Il progetto deve attendere il varo definitivo del governo di Pechino, atteso a breve, poi il concorso partirà in tutte le regioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -