Terremoto in Giappone, 12.400 tra morti e dispersi. La neve complica i soccorsi

Terremoto in Giappone, 12.400 tra morti e dispersi. La neve complica i soccorsi

Terremoto in Giappone, 12.400 tra morti e dispersi. La neve complica i soccorsi

TOKYO - Nuovo bilancio del terremoto di magnitudo 9.0 Richter e del successivo tsunami che venerdì scorso ha sconvolto il Giappone nord-orientale. Secondo i dati diffusi mercoledì dal dipartimento di polizia, tra morti e dispersi si è arrivati a quota 12.400mila. Sono 4.255 i morti accertati, mentre i dispersi sono 8.194. I feriti sono 2.282. Sceso il numero degli sfollati che sono ospitati nei centri di accoglienza, passato da 550mila a quota 430mila.

 

E sul Paese è arrivata anche la neve. Una fitta coltre bianca si è depositata sulle macerie lasciate dall'impatto dell'onda anomala, complicando ancora di più le operazioni delle squadre di soccorso, e aggravando le condizioni dei sopravvissuti, già a corto di acqua potabile, viveri e carburante. Nella grande area metropolitana di Tokyo le catene di supermercati sono presi d'assalto.

 

Dal Giappone è arriva all'Unione europea la richiesta di assistenza materiale sotto forma di "coperte, materassi, bottiglie e serbatoi per l'acqua".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -