Terremoto in Giappone, esodo di massa da Fukushima

Terremoto in Giappone, esodo di massa da Fukushima

Terremoto in Giappone, esodo di massa da Fukushima

TOKYO - E' iniziato l'esodo di massa da Fukushima, dove si è verificata una nuova esplosione alla centrale nucleare 1 seriamente danneggiata dal devastante terremoto di magnitudo 9.0 Richter che venerdì scorso ha sconvolto il Giappone nord-orientale. La gente, spaventata dalla contaminazione, si sta spostando a Higashi-Matsushima, poco sopra Sendai. Cominciano nel frattempo a scarseggiare i medicinali, mentre si aggrava la situazione igienico-sanitaria.

 

Solo un sopravvissuto su tre ha cibo. Priorità per anziani e bambini. Nel frattempo ootrebbe essere in ebollizione il combustibile nucleare esaurito custodito nel bacino di stoccaggio presente all'interno del reattore 4 nella centrale atomica di Fukushima 1. A causa dell'ebollizione il livello dell'acqua potrebbe dunque abbassarsi, rendendo più grave il pericolo di fusione del nocciolo. Sono integri invece i contenitori del nocciolo dei reattori 1, 2 e 3.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo ministro giapponese Naoto Kan ha criticato la Tepco (Tokyo Electric Power Corporation), la società che gestisce la centrale nucleare. "La televisione ha dato notizia di una esplosione, ma per un'ora nessuno ha riferito nulla all'ufficio del primo ministro", ha affermato il premier. Il livello di radioattività nel frattempo è diminuito, secondo quanto ha riferito il portavoce governativo Yukio Edano. A Tokyo il livello è stato giudicato non pericoloso per l'uomo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -