Terremoto in Giappone, oltre 1.200 morti. La terra trema ancora

Terremoto in Giappone, oltre 1.200 morti. La terra trema ancora

Terremoto in Giappone, oltre 1.200 morti. La terra trema ancora

TOKYO - Si aggrava di ora in ora il bilancio delle vittime causate dal terremoto di magnitudo 8.9 della scala Richter e del successivo tsunami che ha devastato il Giappone nord orientale. I morti accertati sono oltre 1.200, ma il numero è destinato a crescere. Oltre 200 cadaveri sono stati rinvenuti sulla spiaggia di Sendai, nella prefettura di Miyagi, dopo il passaggio di un'onda di oltre 10 metri. La polizia ha riferito inoltre di 1.128 feriti. Un migliaio i dispersi.

 

Sono oltre tremila le persone sono state messe in salvo. Resta alta l'attenzione attorno alla centrale nucleare di Fukushima, dove si è regsitrata un'esplosione che ha provocato il crollo di una parte della gabbia di contenimento del reattore e diversi feriti tra gli operai. Le radiazioni, ha annunciato un portavoce del governo giapponese, sono tuttavia diminuite. I tentativi di depressurizzare il modulo di contenimento del reattore 1 a Fukshima hanno avuto successo

 

Le autorità giapponesi hanno allargato l'ordine di evacuazione attorno alle centrali nucleari di Fukushima a 20 chilometri. E non si arresta la serie di scosse di assestamento che continuano ad investire il Giappone. utte sono localizzate in mare a largo della costa orientale. Finora non è stato però diramato alcun allarme tsunami.Secondo l'Agenzia nazionale per gli incendi e i disastri, sono 3.400 gli edifici completamente o parzialmente distrutti.

 

Nell'area investita da sisma e tsunami, circa 5,57 milioni di case sono prive di elettricità e 600.000 di acqua corrente. Quello di venerdì è stato il terremoto più violento di tutta la storia del Giappone. Sono attese èer sabato le prime squadre di soccorso straniere, provenienti da Nuova Zelanda, Corea del Sud e Stati Uniti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -