Terremoto, nube radioattiva su Fukushima

Terremoto, nube radioattiva su Fukushima

Terremoto, nube radioattiva su Fukushima

TOKYO - Una nube radioattiva si alzata sopra l'impianto nucleare di Fukushima, seriamente danneggiato dal forte terremoto di magnitudo 9.0 della scala Richter che venerdì scorso ha sconvolto il Giappone nord-orientale. La colonna di fumo è uscita dal reattore numero 3 ed inevitabilmente si è alzato il tasso di radioattività. I tecnici sono al lavoro nel tentativo di raffreddare l'impianto. In azione anche un elicottero dell'esercito giapponese.

 

Il velivolo ha riversato dell'acqua su uno dei reattori. Martedì si è verificata un'esplosione al reattore 4 e un incendio poi domato. I tecnici hanno irrorato di acido borico il reattore. La Tepco, il gestore dell'impianto, ha intanto reso noto che circa il 70% delle barre di combustibile del reattore 1 sono rimaste danneggiate. Lo stesso vale per il 33% delle barre del reattore 2. Si ritiene che il nucleo dei due reattori possa essere andato in parziale fusione a causa del malfunzionamento dei dispositivi di raffreddamento.

 

E mercoledì c'è stata l'inusuale apparizione televisiva dell'imperatore Akihito, il quale ha auspicato "sinceramente che si riesca a evitare che la situazione peggiori ulteriormente". "Il numero delle persone uccise sta crescendo di giorno in giorno - ha osservato Akihito - e nemmeno sappiamo quante siano state le vittime. Io - ha evidenziato - prego per la salvezza di quante più persone possibile".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo la terra continua a tremare: una forte scossa di terremoto di magnitudo 6 è stata avvertita nella zona orientale di Tokyo, ad una profondità di 25 chilometri sotto al fondale dell'Oceano Pacifico. Una precedente scossa, sempre di magnitudo 6,0, aveva investito qualche ora prima il Giappone sud-orientale, con epicentro nella prefettura di Shizuoka. Dal terribile terremoto di venerdì scorso si sono susseguite centinaia di scosse di assestamento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -