Terrore a Baghdad, strage nei quartieri sciiti

Terrore a Baghdad, strage nei quartieri sciiti

Terrore a Baghdad, strage nei quartieri sciiti

BAGHDAD - Terrore a Baghdad. Sono almeno 16 le esplosioni avvenute martedì in diverse zone della capitale irachena, almeno 10 nei quartieri a maggioranza sciita. Il bilancio delle vittime è ancora incerto, ma fonti della polizia parlano di 100 vittime e oltre 200 feriti. I due principali ospedali hanno immediatamente diffuso una richiesta urgente di donazione di sangue. Gli agenti hanno chiuso tutte le vie di accesso per controllare dell'automobili.

 

Fonti della polizia aggiungono che, oltre a ordigni e autobombe, sulla capitale è stato sparato un numero imprecisato di razzi. Uno ha sparso terrore e morte tra i partecipanti a un funerale nella zona di Shùla, altri razzi hanno colpito Gazaliyah, a ovest della capitale irachena. La serie di attacchi fa seguito alla domenica di sangue vissuta nella chiesa cristiana di culto siro-cattolico del quartiere di al-Karrada, dove un commando di Al-Qaeda ha preso in ostaggio fedeli e due sacerdoti.

 

Il blitz delle forze irachene per liberarli si è trasformato in un bagno di sangue: 52 le persone rimaste uccise, terroristi esclusi. Del commando facevano parte 10 persone, in buona parte di origine araba. Due sono state uccise dai cecchini mentre altre tre si sono fatte saltare in aria durante il blitz. Gli altri terroristi sono stati arrestati, tra loro anche un ragazzino di 12 anni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -