Terzo giorno di guerriglia a Londra, 334 arresti

Terzo giorno di guerriglia a Londra, 334 arresti

Terzo giorno di guerriglia a Londra, 334 arresti

Terzo giorno consecutivo di guerriglia a Londra. Gli scontri si sono estesi ai quartieri di Croydon, Peckham e Lewisham. Il bilancio parla di 58 feriti, tra i quali 14 agenti delle forze dell'ordine. Nelle ultime 24 ore sono state circa 28mila le chiamate al centralino della polizia contro le 5.400 giornaliere. Nel mirino dei teppisti sono finiti edifici, auto e bidoni dell'immondizia. Numerosi negozi sono stati presi d'assalto e saccheggiati, con furti dagli scaffali.

 

Dall'inizio delle violenze, scoppiate sabato dopo la morte di Mark Duggan, un 29enne ucciso a Tottenham dalla polizia, sono 334 le persone arrestate, tra cui un adolescente di undici anni. La Polizia britannica ha reso noto che tre persone sono state arrestate a Londra per tentato omicidio nei confronti di un agente. L'uomo, investito da un'automobile, è ricoverato in ospedale.

 

La polizia metropolitana di Londra dispiegherà 13.000 agenti nelle prossime 24 ore per fronteggiare i disordini. Scotland Yard ha annunciato di aver messo a disposizione altri 1.700 agenti supplementari. Il primo ministro David Cameron ha interrotto le ferie in Toscana ed è rientrato a Londra.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -