Terzo giorno di scontri a Mogadiscio, uccisi sei civili

Terzo giorno di scontri a Mogadiscio, uccisi sei civili

Terzo giorno di scontri a Mogadiscio, uccisi sei civili

MOGADISCIO (Somalia) - Terzo giorno di scontri a Mogadiscio tra i ribelli Shabaab e le forze governative, sostenute dai peacekeeper dell'Unione Africana. Sono sei i civili che hanno perso la vita. L'offensiva degli ribelli legati ad Al Qaeda, contro il governo di transizione somalo è iniziata lunedì. Il bilancio provvisorio e complessivo degli scontri parla di almeno 35 vittime civili, a cui si aggiungono le 30 persone, tra cui sei deputati, morte nell'attentato all'hotel Muna.

 

Un intenso bombardamento, con colpi di mortaio, è in corso sul mercato di Bakara, il più importante di Mogadiscio. Secondo quanto riferisce l'inviato della tv araba 'al-Jazeera', i razzi sarebbero lanciati dalle forze governative per colpire le basi dei Giovani Mujahidin (Shabab) presenti nella zona.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -