Testamento biologico, "moratoria fino alle Europee"

Testamento biologico, "moratoria fino alle Europee"

Testamento biologico, "moratoria fino alle Europee"

Stop al dibattito sul testamento biologico fino alle elezioni del 6-7 giugno prossimi. E' l'appello che arriva da tutti gli schieramenti politici sul tema delicatissimo della bioetica. Una sorta di ‘moratoria' che certo farebbe comodo al Partito democratico, all'interno del quale ci sono profonde differenze di visione. L'appello è firmato da esponenti del PD e del Pdl "evitare al Paese nuove, pericolose lacerazioni", dopo quelle prodotte dal caso Eluana Englaro.

 

E proprio per evitare che il dibattito, in un momento così difficile per il paese, provochi nuove divisioni, "chiederemo ai gruppi parlamentari se non sia il caso di rinviare la discussione e l'esame degli emendamenti a dopo il voto del 6 giugno". L'appello è firmato da Emma Bonino, Pietro Ichino, Stefano Ceccanti ed Enzo Bianco per il Pd, mentre Ferruccio Saro, Antonio Paravia e Beppe Pisanu l'hanno firmato per il Pdl.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto Dario Franceschini, neo segretario del Pd, ha incontrato Umberto Veronesi, il senatore democratico che aveva attaccato il Pd per la sua posizione sui temi bioetici. "Veronesi ha parlato in modo franco e diretto - ha spiegato Franceschini - e si è detto stupito della lettura che ha dato qualche giornale del contenuto della lettera, e ha ribadito il convincimento dell'assoluta libertà di scelta dei parlamentari in materia di testamento biologico". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -