Testamento biologico, segnali di fumo tra Pdl e Pd

Testamento biologico, segnali di fumo tra Pdl e Pd

Testamento biologico, segnali di fumo tra Pdl e Pd

Conto alla rovescia per i sub-emendamenti al Ddl Calabro' sul testamento biologico, che, secondo alcuni componenti della Commissione Sanita' del Senato, giungera' al voto gia' domani mattina. I senatori della commissione Sanita' avranno tempo fino alle 20 di stasera per avanzare le loro proposte di modifica agli emendamenti presentati questa mattina dal relatore del provvedimento. Si tratta di due soli emendamenti, quelli firmati da Raffaele Calabro', che tuttavia modificano ben 5 degli articoli che componevano il testo originale.

 

Dorina Bianchi, capogruppo del Pd in Commissione, è però attendista e vuole capire se l'apertura di Calabrò è "solo formale o sostanziale". Tra i democratici, comunque, resta una certa libertà d'azione, se è vero che la Bianchi afferma: "Ognuno è libero di presentare gli emendamenti che vuole. Alcuni saranno più condivisi di altri, anche da altri membri del gruppo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sottosegretario al Welfare, Eugenia Roccella, mette però in guardia l'opposizione.  "Si sono riconosciute le ragioni degli altri  - dichiara a proposito delle aperture di Calabrò - emerse con le due mozioni votate al Senato. Non è un appello al vogliamoci bene, perchè ci sono mediazioni non possibili".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -