Tibet, il Dalai Lama pronto all'incontro con il presidente cinese

Tibet, il Dalai Lama pronto all'incontro con il presidente cinese

PECHINO – Se la Cina richiede il dialogo, il Dalai Lama è pronto all’incontro per parlare della crisi in Tibet. La notizia arriva da Dharamshala, la cittadina nel nord dell'India, dove risiede il leader spirituale. “Se arriveranno indicazioni concrete dalla Cina – ha affermato il Dalai Lama - sarò sicuramente felice di incontrare il presidente Hu Jintao”. Dal primo ministro britannico, Gordon Brown arrivano notizie positive, dopo la telefonata a Wen Jiabao.


Sembra infatti che il premier cinese sia disposto all’incontro. Ancora nessuna risposta ufficiale però. Wen Jiabao accetterà il dialogo “se il Dalai Lama rinuncerà alla separazione, riconoscendo che il Tibet e Taiwan sono territorio cinese”.


Da parte sua il Dalai Lama ha confermato di essere contrario alla secessione del Tibet, chiedendo l'autonomia e una commissione internazionale alla quale partecipi anche la Cina. Inoltre, se i Tibetani intraprenderanno la strada della violenza, ha minacciato di dimettersi.


Dopo l’appello del Papa è arrivata la dura risposta dal portavoce del ministero degli esteri Qin Gang: “La cosiddetta tolleranza (non può esistere) per i criminali, che devono essere puniti secondo la legge”.






Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -