Traffico di droga, la Cina giustizia um cittadino inglese

Traffico di droga, la Cina giustizia um cittadino inglese

Traffico di droga, la Cina giustizia um cittadino inglese

PECHINO - La Cina ha eseguito la pena di morte nei confronti del cittadino britannico Akmal Shaikh, 53 anni, condannato nel novembre dello scorso anno per traffico di stupefacenti dopo essere stato trovato con quattro chili di eroina. Il premier britannico, Gordon Brown, ha condannato "nel modo più assoluto" l'esecuzione capitale di Shaikh, dicendosi "scandalizzato e deluso che le nostre richieste insistenti di clemenza non siano state esaudite".

 

La famiglia del 53enne aveva sostenuto che il condannato a morte era affetto da una grave malattia mentale che lo avrebbe reso un complice inconsapevole di una banda di trafficanti. Il governo inglese aveva chiesto più volte che l'uomo venisse sottoposto ad una approfondita analisi psichiatrica. Shaikh è il primo cittadino europeo a essere giustiziato in Cina in 50 anni.

 

Immediata la replica del portavoce del ministero degli Esteri cinese, Jiang Yu: "la giustizia cinese è indipendente", sottolineando che il processo contro Shaikh è stato condotto "secondo le regole". "Si tratta di un caso individuale che spero non danneggi le relazioni tra Cina e Gran Bretagna", ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -