Tremonti attacca Vendola: ''La Puglia finisce come la Grecia''

Tremonti attacca Vendola: ''La Puglia finisce come la Grecia''

Tremonti attacca Vendola: ''La Puglia finisce come la Grecia''

ROMA - "La Puglia è su una via pericolosa, di amministrazione non responsabile e non vogliamo che con quella legislazione che segue una logica non responsabile, la Puglia finisca come la Grecia". Sono le durissime parole del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, che ha rispedito al mittente il piano di rientro sulla sanità che la giunta del Governatore democratico Nichi Vendola aveva stilato per chiedere la riapertura dei termini per il trasferimento dei fondi pubblici europei.

 

"Non credo - ha chiosato Tremonti - che la Puglia sia il luogo per esperimenti rivoluzionari. Siamo convinti che in questa fase storica, per il bene dei cittadini, prima vengono i numeri e poi la politica e non la politica prima e a prescindere dai numeri. Non viceversa. Abbiamo dato a Vendola questo messaggio di serietà''. Immediata la replica di Vendola, che ha parlato di "sabotaggio politico,  economico e sociale nei confronti della Puglia".

 

"Paragonare la Puglia alla Grecia - ha affermato il governatore democratico - significa dare, da parte di un ministro dell'Economia, indicazioni alle agenzie di rating e dare così un colpo mortale alla Puglia". "Tremonti è venuto addosso ai nostri interessi - ha aggiunto Vendola - agli interessi della Puglia e lo ha fatto sulla base di suggeritori che sono traditori della Patria: Palese e Fitto sono traditori della Patria".

 

Nel frattempo è arrivato il commissariamento della Regione Calabria proprio nel settore della sanità. Il commissario sarà affiancato dalla guardia di finanza. Due i compiti principali di questa amministrazione controllata: in primis il commissario avrà il compito di gestire il settore, mentre le fiamme gialle saranno chiamate a organizzare una struttura amministrativa, ancora assente in Calabria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -