Treno dirottato dai maoisti in India: 700 prigionieri

Treno dirottato dai maoisti in India: 700 prigionieri

Treno dirottato dai maoisti in India: 700 prigionieri

Continuano gli attacchi maoisti per boicottare le elezioni legislative in India. Questa volta un treno, che viaggiavano fra Barkana, nello stato del Jharkhand, a Mugalsarai, nello stato dell'Uttar Pradesh, è stato assaltato ed oltre 700 passeggeri sono stati sequestrati. I ribelli li hanno poi liberati. Nel distretto di Gaya, poco prima, i naxiliti avevano ucciso l'autista di un camion e incendiato 9 vagoni ferroviari.

 

La situazione di protesta per le elezioni è sempre più calda e sfocia in episodi drammatici. Con le elezioni, che i maoisti naxiliti, cercano di boicottare, ci sarà l'assegnazione di 40 seggi negli Stati del nord e del nord-est, dove è forte la presenza dei maoisti. Altre 17 vittime sono state fatte la settimana scorsa, alla vigilia della prima fase. Lanciate anche bombe contro un ufficio pubblico nel distretto di Aurangabad, a 50 km da Gaya.

 

L'ultimo attacco, in ordine di tempo, ha colpito il treno che stava viaggiando nella parte settentrionale dell'India. I ribelli lo hanno bloccato e dirottato verso la stazione di Latehar. Almeno 700 passeggeri sono rimasti nelle loro mani, per poi essere liberati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -