Tripoli, bombe sui manifestanti: ''Oltre mille morti''

Tripoli, bombe sui manifestanti: ''Oltre mille morti''

Tripoli, bombe sui manifestanti: ''Oltre mille morti''

TRIPOLI - Sono oltre mille le vittime causati dai bombardamenti sulla folla di manifestanti scesi in piazza a Tripoli per protestare contro il regime. Lo ha reso noto il presidente della Comunità del mondo arabo in Italia (Comai) Foad Aodi. Martedì i battaglioni della sicurezza, fedeli a Maummar Gheddafi, hanno nuovamente aperto il fuoco infatti contro i manifestanti. Le violenze sarebbero avvenute nel quartiere di Fashlun, alla periferia della città.

 

A Bengasi gli abitanti hanno preso il controllo della città. La pista dell'aeroporto di Bengasi è stata distrutta dai bombardamenti e gli aerei non possono decollare né atterrare. I ribelli hanno il controllo anche di Sirte e Torbruk, Misrata, Khoms, Tarhounah, Zenten, Al-Zawiya e Zouara.

 

"Il regime di Muammar Gheddafi controlla solo Tripoli, in questo momento lo scontro è in corso solo in quella zona, dove i manifestanti vengono attaccati", ha affermato Muhammad Abdellah, vice presidente del gruppo di opposizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -