Tubercolosi, circa due milioni gli ammalati nel mondo

Tubercolosi, circa due milioni gli ammalati nel mondo

ROMA - Sono circa due milioni gli ammalati nel mondo di tubercolosi. In Italia annualmente vengono registrati circa 5mila casi, la maggior parte dei quali interessa persone migranti. Secondo l'ultimo rapporto "Global Tuberculosis Control 2009"dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il 98% dei decessi avviene in Paesi in via di sviluppo, e coloro che hanno contratto la malattia hanno tra i 15 e i 50 anni.

 

Il Sud Est asiatico e l'Africa rappresentano circa un terzo dei casi registrati, mentre in Europa ci sono solo il 5% dei casi mondiali. I primi cinque Paesi per numero di casi sono India (2 milioni), Cina (1 milione 300 mila), Indonesia (530mila), Nigeria (460mila) e Sudafrica (460mila).

 

Nel continente nero vi è anche il nucleo della tubercolosi a co-infezione con l'hiv, con oltre l'80% dei casi.  A preoccupare gli esperti è anche la diffusione della tubercolosi multirestistente ai farmaci. Secondo l'Oms, su circa mezzo milione di casi l'anno, solo il 7% viene diagnosticato e trattato. Circa un terzo delle persone contagiate perdono la vita. I più colpiti sono i Paesi dell'ex Unione Sovietica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -