Tunisia, il presidente Ben Ali indice nuove elezioni

Tunisia, il presidente Ben Ali indice nuove elezioni

Tunisia, il presidente Ben Ali indice nuove elezioni

TUNISI - Il presidente tunisino Ben Ali ha annunciato che il governo è stato destituito, e che verranno indette elezioni anticipate. Nel frattempo è salito a 13 il numero dei morti delle vittime delle proteste nella capitale tunisina. E' quanto hanno riferito fonti ospedalieri sul posto. La polizia ha esploso alcuni colpi di arma da fuoco nei pressi del ministero dell'Interno, a Tunisi, dove si erano radunati molti manifestanti per protestare contro il caro-vita.

 

Gli agenti hanno anche lanciato gas lacrimogeni e alcune granate per disperdere la folla. Una volta intervenuti gli uomini delle forze dell'ordine, i contestatori si sono rapidamente allontanati. Manifestazioni con migliaia di persone si sono svolte venerdì anche in un numerose altre città della Tunisia per chiedere le dimissioni del presidente. Le ong hanno indicato il bilancio delle vittime a 66 dall'inizio delle proteste.

 

BEN ALI LASCIA IL PAESE - Ben Ali, scortato da aerei francesi, ha lasciato il Paese. Il primo ministro tunisino Mohammed Ghannouci ha annunciato che il potere è stato affidato a un comitato di sei persone e che egli stesso ha assunto anche le funzioni di presidente. Quindi ha rivolto ai tunisini un appello all'unità. "Mi rivolgo a tutte le sensibilità politiche e sociali del Paese ad unirsi attorno allo spirito della patria", ha detto Ghannouci durante il suo annuncio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -