Tunisia, prove di governo. Ma si dimettono cinque ministri

Tunisia, prove di governo. Ma si dimettono cinque ministri

Tunisia, prove di governo. Ma si dimettono cinque ministri

TUNISI - Il nuovo governo di transizione in Tunisia, incaricato di portare il paese alle urne entro 60 giorni, ha prestato giuramento. Tuttavia mancano all'appello cinque ministri (4 espressione del sindacato Ugtt e uno del partito Fdlt). L'opposizione non accetta la presenza si 'volti noti' dell'ancien regime: i ministri chiave, Difesa, Interno, Esteri e Finanza sono rimasti al loro posto malgrado siano espressione dell'Rcd.

 

Il premier tunisino, Mohammed Ghannouchi, ha convocato per giovedì a Tunisi la prima riunione del nuovo governo. Sia il premier sia il presidente ad interim, Foued Mebazaa, si sono dimessi dal partito di Ben Ali sperando di poter placare la protesta di chi vuole l'Rcd fuori dal governo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul fronte economico Moody's ha abbassato da Baa2 a Baa3 il rating dei titoli di Stato, il valore più basso in assoluto, e ha cambiato l'outlook da stabile a negativo. Scesi da A3 a Baa1 anche i bond emessi in valuta estera (Foreign currency bond).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -