Ucraina, accordo sulla base di Sebastopoli. Caos in Parlamento

Ucraina, accordo sulla base di Sebastopoli. Caos in Parlamento

Tensione nel Parlamento ucraino, per la ratifica dell'accordo tra il presidente Viktor Yanukovich e il capo di Stato russo Dmitri Medvedev sul prolungamento dell'affitto della base navale di Sebastopoli alla flotta russa del mar Nero fino al 2042. Durante la tesissima discussione è stato anche lanciato un fumogeno, mentre una folla di manifestanti si è radunata in Verkhovna Rada e di fronte alla sede di governo. Hanno votato a favore della ratifica 236 parlamentari.

 

Durante la votazione gli esponenti del Partito delle Regioni, la formazione vicina al presidente filo-russo Yanukovich, e del Blocco Yulia Tymoshenko sono venuti alle mani e si sono lanciati blocchi di carta. L'accordo tra Medvedev e Yanukovich è stato firmato la scorsa settimana a Kharkiv. Prevede un prolungamento di 25 anni del'affitto che sarebbe venuto a scadenza nel 2017. Per l'ex premier Tymoshenko si tratta di una vergogna nazionale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -