Unipol-Bnl, ''Il Giornale'' accusa Visco di pressioni alla GdF

Unipol-Bnl, ''Il Giornale'' accusa Visco di pressioni alla GdF

ROMA – E' stato accusato dal quotidiano ''Il Giornale'', Maurizio Belpietro, di gravi ingerenze sulle Fiamme Gialle nella vicenda che riguardava l'unione tra Unipol e Bnl in seguito ai verbali pubblicati dell'interrogatorio del comandante generale della Guardia di Finanza, Roberto Speciale. Il vice ministro dell'Economia, Vincenzo Visco, ha replicato duramente affermando che si tratta dell'ennesimo tentativo di creare una bagarre per eludere i fatti, quelli veri''.

Visco ha affermato che si tratta di "una ricostruzione di fatti avvenuti un anno fa e riesumati in modo capziosamente e scientemente distorto, con titoli artatamente costruiti''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul quotidiano è stato riportato che "nel luglio del 2006 il viceministro dell'Economia Vincenzo Visco esercitò ripetute e pressochè quotidiane pressioni sul comandante generale della Guardia di Finanza, Roberto Speciale, e gli pose un perentorio aut aut affinchè azzerasse senza motivazioni l'intero vertice della GdF della Lombardia. Ufficiali impegnati, tra l'altro, in delicate indagini come quelle sulla scalata a Bnl da parte di Unipol e coop rosse''. Sulle colonne del quotidiano di centro-destra di Delpietro è stato riportato anche l'interrogatorio di Speciale: 'Visco mi disse che se non avessi ottemperato a queste direttive erano chiare le conseguenze cui sarei andato incontro''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -