Unità d'Italia, La Russa alla Lega: ''Abbandoni estremismo''

Unità d'Italia, La Russa alla Lega: ''Abbandoni estremismo''

Unità d'Italia, La Russa alla Lega: ''Abbandoni estremismo''

Nuovo schiaffo della Lega ai 150 anni dall'Unità d'Italia. Sia in Lombardia che in Emilia Romagna la delegazione del Carroccio ha disertato l'esecuzione dell'inno nazionale prima del consiglio regionale. Una scelta che è stata condannata dal ministro della Difesa, Ignazio La Russa: "La Lega cresca, e impari che i paesi più federalisti del mondo sono quelli più affezionati all'identità nazionale - ha evidenziato - Devono smettere di seguire le minoranze estremistiche".

 

Il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, ha parlato di atteggiamento "semplicemente vergognoso" e dimostra che "il Carroccio non sarà mai un partito di governo, ma è destinata a restringersi in un localismo diffuso". Il capogruppo della Lega alla Camera, Marco Reguzzoni, ha annunciato che non parteciperà ai festeggiamenti di giovedì a Montecitorio per stare insieme ai figli che resteranno a casa "perchè gli asili saranno chiusi".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto agli altri esponenti del Carroccio, Reguzzoni ha spiegato "che ognuno agirà secondo coscienza. Evitiamo polemiche inutili. Il paese ha bisogno di riforme. Il governo sta lavorando".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -