Unità d'Italia, scontro Napolitano-Durnwalder

Unità d'Italia, scontro Napolitano-Durnwalder

Unità d'Italia, scontro Napolitano-Durnwalder

ROMA - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso "sorpresa e rammarico" al presidente della Provincia Autonoma di Bolzano Luis Durnwalder per la decisione di non aderire alle celebrazioni del 150 dell'Unità d'Italia. L'inquilino del Colle ha ricordato che Durnwalder dimentica "di rappresentare anche le popolazioni di lingua italiana e ladina, e soprattutto che la stessa popolazione di lingua tedesca è italiana e tale si sente nella sua larga maggioranza".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma il presidente della Provincia Autonoma di Bolzano resta sui suoi passi, ribadendo che "il gruppo linguistico tedesco non ha nulla da festeggiare". "Nel 1861 - ha affermato Durnwalder - l'Alto Adige non faceva parte dell' Italia e nel 1919 non ci è stato chiesto se volevamo fare parte dello Stato italiano. Per questo non parteciperò ai festeggiamenti". Quindi ha concluso: "Gli assessori italiani sono liberi di festeggiare l'unità d'Italia, ma non in rappresentanza della Provincia autonoma".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -