Usa, Obama piace a Cuba. Castro: "Dialogo diretto con Barack"

Usa, Obama piace a Cuba. Castro: "Dialogo diretto con Barack"

Usa, Obama piace a Cuba. Castro: "Dialogo diretto con Barack"

L'avvento del pimo presidente afroamericano alla Casa Bianca è destinato a rivoluzione anche i rapporti tra Stati Uniti e Cuba. Almeno si pare a giudicare dalle parole di Raul Castro, che ha rinnovato l'offerta di colloqui diretti, "senza intermediari", al nuovo presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

 

"Siamo pronti a farlo quando sara' possibile, quando lo decideranno, senza intermediari, direttamente, ma non abbiamo fretta, non siamo disperati", ha detto il leader cubano in un'intervista alla televisione dell'Avana, all'indomani dei festeggiamenti per il 50mo anniversario della rivoluzione castrista.

 

Parole impossibili con il presidente Bush, più volte attaccato da Cuba durante i suoi otto anni alla guida della principale potenza mondiale. Castro ha però detto che le speranze di Obama potrebbero essere eccessive.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Perché anche se è un uomo onesto - e io credo che lo sia - e un uomo sincero - e io ci credo", ha dichiarato Castro (che da febbraio 2008 ha sostituito il fratello Fidel), "un uomo solo non può cambiare il destino di un paese, tantomeno degli Stati Uniti". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -