Usa, pirati informatici rubano segreti caccia F-35

Usa, pirati informatici rubano segreti caccia F-35

Usa, pirati informatici rubano segreti caccia F-35

WASHINGTON - Rubati dagli hacker i segreti del supercaccia americano F-35 Lightning II per il quale il Pentagono ha investito 300 miliardi di dollari. E' quanto ha rilevato il "Wall Street Journal" secondo cui altro materiale legato al sistema di distribuzione elettrica e ad altre infrastrutture Usa è finito nelle mani dei pirati informatici. Altri simili episodi erano stati segnalati nei mesi scorsi: l'ultima volta è toccato al sistema di controllo del traffico dell'Air Force.

 

Secondo le fonti citate dal quotidiano finanziario, i pirati sono riusciti a scaricare diversi terabyte di informazioni che non riguardano i segreti più delicati che sono custoditi in computer che non hanno accesso a internet. Tali sono sufficienti per consentire ad una potenza nemica ad apprendere metodi di difesa da eventuali attacchi dai caccia F-35 Lightning II.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Recentemente Pentagono ha accusato la Cina di "supplire con la guerra informatica alle carenze nello sviluppo degli armamenti convenzionali", ma il ministero degli Esteri di Pechino ha seccamente respinto l'affondo assicurando di essere impegnato "contro ogni forma di cyber crimine" e denunciato le accuse americane come "frutto di una mentalità da guerra fredda".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -