Vasco Errani in visita a Forlì: "Centro-destra parla alla pancia, noi al futuro"

Vasco Errani in visita a Forlì: "Centro-destra parla alla pancia, noi al futuro"

Vasco Errani in visita a Forlì: "Centro-destra parla alla pancia, noi al futuro"

FORLI' - Prima all'azienda all'avanguardia, poi al mercato a parlare con cittadini e commercianti, quindi la conferenza del Consiglio di Legacoop di Forlì-Cesena, presieduto da Mauro Pasolini: è stata la mattinata di un lunedì di visita di Vasco Errani a Forlì. Davanti alla platea dei cooperatori  Errani ha ragionato sul rapporto tra cooperazione e Partito Democratico: "Ci dobbiamo guadagnare il voto per quello che abbiamo fatto e per quello che vogliamo fare".


> LE FOTO: LA VISITA A FORLI'

 

COOPERAZIONE, SISTEMA MODERNO

Il voto, dice, non arriva "per quelli che eravamo o per un motivo generazionale". Errani, quindi, respinge le accuse di commistione con le ‘coop rosse': "Non c'è collateralismo della Regione col movimento delle cooperative, né con la Legacoop all'interno di questo movimento". C'è, invece, "una grande valorizzazione del sistema cooperativo inteso come forma moderna di impresa, assolutamente in crescita nel mondo". Ed ancora: "Ci sono certe persone para-idelogiche e ignoranti che non vedono quel che sta accadendo nel mondo e che si sorprenderebbero a scoprire che tra i Paesi dove la cooperazione è forte e in espansione ci sono gli Stati Uniti e l'India".

 

"CENTRO-DESTRA PARLA ALLA PANCIA DELLE GENTE"

Quindi un ragionamento politico contro il centro-destra: "Il messaggio che lancia questa destra è ‘ciascuno per sé, e al resto ci pensa il principe', non sono stolto da non capire che si parla alla pancia, anche le nostre, perché siamo tutti preoccupati per i grandi cambiamenti che incombono:  è qui che la destra quaglia". Ma, conclude il ragionamento Errani: "Qui si gioca il futuro della nostra comunità, perché nell'investimento sulla paura consumiamo il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti".

 

"AEROPORTO ESISTE PER NOSTRI INVESTIMENTI"

Parlando dal palco della cooperativa Giuliani di via Edison, inoltre, rassicura sul rilancio dell'aeroporto Ridolfi: "Se l'aeroporto di Forlì c'è ancora è perché la Regione ha fatto un investimento", premette Errani. Che subito accusa: "Il centro-destra a Bologna dice ‘Teniamo questo e chiudiamo gli altri', a Forlì dice ‘Teniamo questo e chiudiamo gli altri', a Rimini dice la stessa cosa: troppo facile così, tanto poi governiamo noi". Per Errani, invece, il problema principale è "fare massa critica e mettersi assieme altrimenti i carrier (le compagnie aeree, ndr) decidono tutto
loro, aprono e chiudono basi nel giro di quarantott'ore in base a quanto sconto gli fai come handling e servizi all'aeroporto", riferendosi al caso ancora bruciante, all'aeroporto di Forlì, dello ‘scippo' della compagnia low-cost Ryanair da Ridolfi al Marconi di Bologna a suon di super-sconti.

 

WELFARE, NO AL MODELLO LOMBARDIA.

Sollecitato sul tema del Welfare, infine, coglie l'opportunità per una critica alla sfidante di Pdl e Lega Nord Anna Maria Bernini: "Dice che dobbiamo fare come il centro-destra in Lombardia, ma noi non vogliamo tornare indietro visto che siamo i primi in sanità: andare verso il modello Lombardia per cosa? Per avere le cliniche private che facevano gli interventi chirurgici per ottenere più rimborsi?". Invece, Errani, per il futuro spiega di voler scommettere sui servizi  domiciliari di assistenza: "Con l'invecchiamento della popolazione, la regione non può diventare una mega-casa di riposo, ospedalizzare o istituzionalizzare una persona non è un valore, mentre la dobbiamo aiutare a casa propria".

 

IN VISITA ALLA VEM SISTEMI.

Vasco Errani, poi, promette di aprire le reti telematiche pubbliche a banda larga alle imprese. "Non abbiamo nessuna intenzione di essere gestori, bisogna costruire un mercato regolato, ma un mercato": dice all'inizio della sua visita in città. Come primo appuntamento della mattina Errani ha visitato la Vem Sistemi, una delle aziende che più punta sull'innovazione, nel mercato delle infrastrutture digitale e dell'assistenza per reti complesse. E' qui, in quest'impresa nata nel 1986 e che oggi impiega un'ottantina di dipendenti, per il 70 percento laureati, che Errani parla di innovazione tecnologica: "Siamo l'unica regione con la banda larga su tutto il territorio, abbiamo iniziato a ragionare così quando tutti ancora facevano la loro piccola rete".

 

Nella visita alla Vem Sistemi, infine, Errani si è intrattenuto a confrontarsi con un ingegnere di 29 anni che, ha spiegato, utilizza il 70 percento del suo orario di lavoro per la formazione continua. Altra tappa della mattinata è stata la cooperativa Formula Servizi, mentre al mercato di piazza Saffi Errani ha stretto mani a commercianti e clienti. Alcuni anziani si sono fatti avanti per stringergli la mano: "Vasco ti vediamo sempre in tv, possiamo salutarti?".


Commenti (6)

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    eh già @buonsenso !al circolo ti hanno educato proprio bene !

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    In mezzo a questo marasma direi che come regione non possiamo lamentarci. Si potrebbe fare di più ? forse. Tocca alle forze della coalizione operare per mantenere e rafforzare l'alto livello sociale raggiunto e vigilare costantemente per non immergersi nel fango del sottogoverno.

  • Avatar anonimo di buonsenso
    buonsenso

    PERCHè TANTO ASTIO SIGNORI??? SE ERRANI NON VI VA BENE NON VOTATELO..PUNTO E BASTA...PECCATO CHE LA STRAGRANDE MAGGIORNZA DEI ROMAGNOLI NON LA PENSI COME VOI!!! LA BERNINI NON VINCERà MAI..E CON ERRANI SIAMO DIVENTATI UNA DELLE REGIONI ITALIANE PIù COMPETITIVE IN TUTTI I CAMPI!! QUESTA è LA REALTà!!! IL CENTR-DESTRA FA SOLO CHIACCHIERE DEMAGOGICHE!!!

  • Avatar anonimo di Sonny
    Sonny

    ...... a me sembra che alla pancia, piu' che il centro destra parlino molto bene quelli del PD, vista anche la foto emblamatica.... un po' di dieta non farebbe male, che ne dite???? meditate gente, meditate.......

  • Avatar anonimo di #Davide#
    #Davide#

    Che tristezza... quando si avvicinano le elezioni sembra che la Romagna sia il centro del mondo, salvo poi, a urne chiuse, diventare quel che è... terra a cui sottrarre risorse e tenere a bada via partito... che bella gente! i Romagnoli di un tempo si rivolteranno nella tomba....

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Vorrei ricordare al Dr. Errani la LR 2 luglio 2004, n. 165, art.2 capoverso f) previsione della non immediata rieleggibilità allo scadere del secondo mandato consecutivo del Presidente della Giunta regionale eletto a suffragio universale e diretto, sulla base della normativa regionale adottata in materia.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -