Vaticato, stop all'embargo a Gaza

Vaticato, stop all'embargo a Gaza

Vaticato, stop all'embargo a Gaza

Il rappresentante della Santa sede presso l'ufficio Onu di Ginevra, monsignor Silvano Tomasi, ha espresso il proprio appoggio a un'inchiesta imparziale e trasparente sull'assalto dei militari israeliani. "È evidente dopo questo incidente che la politica di isolamento della Striscia non può funzionare, perché bisogna prima di tutto dare una risposta positiva ai diritti fondamentali di cibo, di acqua, di medicinali, di educazione per la popolazione di Gaza", ha detto Tomasi.

 

"Dobbiamo considerare l'incidente - ha aggiunto - come uno dei tanti eventi che sono allo stesso tempo causa e risposta all'instabilità politica e militare del Medio Oriente". "Quindi - ha proseguito - dobbiamo tutti incoraggiare la comunità internazionale a lavorare per una soluzione di lunga durata che non può essere altro, a questo punto, che quella di uno Stato palestinese e di uno Stato israeliano sicuro, in modo che tra i due si possa eventualmente non solo rispettare le regole dell'indipendenza ma anche aprire la porta alla collaborazione".

 

Israele nel frattempo ha ribadito il suo no a un'inchiesta internazionale mentre si è detto pronto ad avviare un'indagine interna indipendente sul sanguinoso blitz contro la flottiglia di attivisti filo-palestinesi diretta a Gaza. Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha affermato che il grave incidente "mette in luce il blocco dei Territori che dura da troppo tempo", che è "controproducente, insostenibile e sbagliato", "punisce civili innocenti e deve essere levato immediatamente".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -