Veltroni accusa il Pdl: ''Contro di noi campagna di odio''

Veltroni accusa il Pdl: ''Contro di noi campagna di odio''

La campagna elettorale del centrodestra è stata "ispirata dall'odio". Ospite di Bruno Vespa a “Porta a Porta” , il candidato premier del Pd Walter Veltroni, attacca duramente il centrodestra per i toni utilizzati in campagna elettorale. Quella del Pd è stata "serena, la loro, come nel '94 è stata tutta cupa, tutta nera e – ha aggiunto Veltroni - carica di odio". “Io – ha continuato il candidato premier del Pd - ho cercato di fare una campagna elettorale del 2008”.


‘’Berlusconi non puo' dare garanzie su sua coalizione’’. "Mi ha risposto parlando di comunismo, perche' non puo' rispondermi nel merito". Veltroni è tornato a parlare della lettera inviata a Berlusconi e della risposta che ha ricevuto. Il leader del Pd sottolinea come il Cavaliere non possa garantire per la sua coalizione, non puo' rispondere nel merito "perche' nel suo schieramento c'e' chi vuole la secessione" e c'e' chi non rispetta "il tricolore", dice citando alcune affermazioni di Roberto Calderoli.


L’ATTACCO DI BERLUSCONI - “Un passo falso”. Silvio Berlusconi torna sulla lettera inviata dal suo principale avversario nella corsa elettorale, il leader del Pd Walter Veltroni. In un’intervista rilasciata a ‘Radio Anch’Io, il Cavaliere ha ritenuto la missiva “una brutta scivolata” ed un “passo falso perché Veltroni non ha titolo per dare patenti di lealtà repubblicana”. Berlusconi, inoltre, ha definito la lettera “irricevibile” poiché spedita “da uno che è erede del Partito comunista”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

‘Sor Bugia’. Veltroni "al Comune di Roma lo chiamano 'sor bugia'", risulta da "fonti plurime ed autorevoli" ha dichiarato Berlusconi, sottolineando che il leader del Pd "ha detto recentemente che il comunismo, tutto sommato, e' un'ideologia positiva, un'utopia positiva, che e' stata semplicemente male realizzata, quando la storia ha chiaramente dimostrato che il comunismo e' stato ed e' ancora, laddove e' al potere, la impresa piu' sanguinosa, piu' criminale, piu' disumana di tutta la storia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -