Venerdì di scontri al Cairo, arrestato ElBaradei

Venerdì di scontri al Cairo, arrestato ElBaradei

Mohammed ElBaradei

IL CAIRO - L'ex capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica, Mohammed ElBaradei, tornato in Egitto giovedì candidandosi a guidare la transizione, è stato fermato dalla polizia. Lo riporta la tv araba Al-Jazeera, aggiungendo inoltre che la polizia ha usato manganelli per disperdere il cordone di manifestanti che si era formato attorno a ElBaradei per proteggerlo dall'intervento delle forze dell'ordine. Per disperdere la folla sono stati usati anche idranti.

 

L'ex direttore dell'Aiea non è formalmente a capo di alcun partito, ma ha formato un movimento, l'Associazione nazionale per il cambiamento, che difende la necessità di riforme democratiche e sociali. Nell'ultimo anno ElBaradei è stato oggetto di una virulenta campagna di diffamazione da parte del regime. Intanto si segnalano incidenti ad Alessandria, ad al-Munia e a Suez. Un reporter della Bbc è stato ferito, a due troupe di Al-Arabiya è stato sequestrato il materiale filmato.

 

Prima delle nuove manifestazioni, le forze di sicurezza hanno arrestato una ventina di attivisti dei Fratelli Musulmani, principale forza di opposizione. In manette, nel raid notturno, anche i portavoce Essam El-Erian, Mohamed Mursi e Hamdy Hassan. Una fonte della sicurezza ha confermato che le autorità hanno ordinato un'operazione contro il gruppo nella notte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -