Vertice Berlusconi-Bossi, no alla crisi pilotata. Fiducia o elezioni

Vertice Berlusconi-Bossi, no alla crisi pilotata. Fiducia o elezioni

Vertice Berlusconi-Bossi, no alla crisi pilotata. Fiducia o elezioni

MILANO - No alla crisi pilotata. E' quanto emerge dal vertice ad Arcore tra il premier Silvio Berlusconi e l'alleato della Lega Nord Umberto Bossi che si è tenuto lunedì. "L'incontro tra la Lega e il Pdl haescluso la possibilità di un governo diverso da quello attuale", ha dichiarato il coordinatore nazionale del Pdl, Sandro Bondi. "Se non ci fosse la fiducia, l'ipotesi è di ribadire con forza la nostra richiesta di elezioni anticipate", ha affermato Ignazio La Russa.

 

"Se un governo non avesse i numeri per andare avanti, la parola deve tornare agli elettori", ha chiosato il ministro della Difesa. Il vertice è durato due ore. Questa la linea di Lega e Pdl: il governo andrà avanti senza dimissioni del presidente del Consiglio né un Berlusconi bis. Dopo la Finanziaria la parola passerà al Parlamento: se non dovesse essere approvata la fiducia, la richiesta di Berlusconi e del Senatur è quella delle elezioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -