Via ai negoziati Israele-Palestina, ''passo importante per la pace''

Via ai negoziati Israele-Palestina, ''passo importante per la pace''

Via ai negoziati Israele-Palestina, ''passo importante per la pace''

Israele è "pronto a riconoscere uno Stato palestinese sovrano, ma anche noi ci aspettiamo che siate pronti a riconoscere Israele, come Stato nazionale del popolo ebraico". Lo ha affermato il premier israeliano Benjamin Netanyahu durante il colloquio a Washington con il presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) Abu Mazen. "E' un passo importante, fondamentale per giungere a una pace giusta e durevole in Medio Oriente", ha affermato Hillary Clinton.

 

Per Abu Mazen sraele deve porre fine alla costruzione di nuovi insediamenti nei territori occupati e all'embargo su Gaza. "La sicurezza è vitale per le due parti" e bisogna fare tutto il possibile per "garantire questa sicurezza". I due leader hanno poi incontrato l'inviato speciale americano per il Medio Oriente, George Mitchell che ha definito "produttiva" la prima sessione di colloqui diretti a Washington che ha messo in evidenza "la buona fede e la serietà delle due parti".

 

I due leader si rincontreranno il 14-15 settembre nella regione per ripetere poi i colloqui ogni due settimane. I colloqui diretti fra israeliani e palestinesi si erano interrotti nel dicembre 2008.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -