Wikileaks araba: l'Anp offrì a Israele a "concessioni enormi"

Wikileaks araba: l'Anp offrì a Israele a "concessioni enormi"

Wikileaks araba: l'Anp offrì a Israele a "concessioni enormi"

Una Wikileaks in salsa araba. Sono i 1600 file segreti chiamati "Palestinian Papers" che Al Jazeera dichiara di aver ricevuto e che pubblica in parte assieme al quotidiano britannico "Guardian". Secondo quanto riportato dai primi stralci che vengono pubblicati, pare che l'Autorità nazionale palestinese (Anp) offerto segretamente a Israele "enormi concessioni" su Gerusalemme nel 2008 e nel 2009. Una proposta 'indecente' e tenuta nascosta all'opinione pubblica, che comunque Tel Aviv ha poi rifiutato.

 

Secondo quanto viene riportato, l'offerte venne presentata dall'ex premier dell'Anp Ahmed Qurei propose, che colse l'occasione di un incontro alla presenza di Condoleezza Rice, l'allora segretario di Stato Usa, e Tzipi Livni, ministro degli Esteri israeliano dell'epoca. L'offerta avrebbe previsto l'annessione da parte di Israele di "tutti gli insediamenti in Gerusalemme tranne Jabal Abu Ghneim (Har Homa)".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -