Wikileaks, Assange: ''Prossimo obiettivo saranno le banche''

Wikileaks, Assange: ''Prossimo obiettivo saranno le banche''

Wikileaks, Assange: ''Prossimo obiettivo saranno le banche''

WASHINGTON - Che obiettivo ha Wikileaks diffondendo i file segreti del Dipartimento di Stato americano? "Il grande business". Così Julian Assange in una "rara intervista" rilasciata a "Forbes". Colui che ha acceso la rabbia delle diplomazie del tutto il mondo con le sue rivelazione dei documenti riservati ha annunciato che all'inizio del 2011 "una grande banca americana si ritroverà ‘turned inside out' (rovesciata)". Saranno messi a nudo i segreti della finanza.

 

Questo, ha spiegato Assange, sarà a vantaggio di ogni "cliente, concorrente, o legislatore". Di più Assange non ha voluto rilevare. Definendosi "un libertario", il padre di Wikileaks ha affermato di aver "abbastanza conoscenza della politica e della storia per sapere che il libero mercato rischia di finire in una situazione di monopolio se non si lavora per mantenerlo libero. Wikileaks è nato con lo scopo di rendere il capitalismo più libero e etico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -