Wikileaks, la fuga di Julian Assange è finita. In carcere fino al 14 dicembre

Wikileaks, la fuga di Julian Assange è finita. In carcere fino al 14 dicembre

Wikileaks, la fuga di Julian Assange è finita. In carcere fino al 14 dicembre

Julian Assange è stato arrestato in Gran Bretagna. Il fondatore di Wikileaks è stato preso in consegna dalla polizia britannica. Tuttavia i sostenitori non si fermano. Un network di hacker ha organizzato un attacco informatico contro PayPal e Postfinance, che hanno bloccato i finanziamenti al sito. Gli avvocati di Assange hanno reso noto che sarebbe dovuto comparire martedì mattina davanti a una corte di giustizia per discutere della libertà provvisoria dietro cauzione.

 

Un provvedimento che rientra nell'ambito del mandato di arresto spiccato dall'Interpol relativo all'inchiesta di stupro aperta in Svezia. Accuse che il giornalista australiano ha sempre negato. Assange resterà sotto custodia fino al 14 dicembre. La Corte ha infatti respinto la richiesta di cauzione di 180 mila sterline proposta dagli avvocati. Per il giudice distrettuale Howard Riddle è a rischio di fuga. Assange ha detto al giudice Caroline Tubbs che si batterà contro l'estradizione, e non acconsentirà a tornare in Svezia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -