Wikileaks, ''I party rovinano Berlusconi''

Wikileaks, ''I party rovinano Berlusconi''

Wikileaks, ''I party rovinano Berlusconi''

ROMA - Nuove rivelazioni, rilevate da Wikileaks, sul presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Queste sono contenute contenute in un cable riservato inviato dall'ambasciata Usa di Roma al dipartimento di Stato nel 2009. Uno degli uomini vicino al premier, Giampiero Cantoni, presidente della commissione Difesa del Senato italiano, si sarebbe detto preoccupato per le condizioni di salute del Cavaliere a causa delle notte insonni e dei festini.

 

Il file dell'ambasciata ha rilevato poi un episodio personale: l'ambasciatore David Thorne ha contattato il premier per la prima volta dopo essersi insediato e "Berlusconi per un po' sonnecchia". Poi Thorne ha citato nche Gianni Letta, secondo il quale la serie degli scandali degli ultimi tempi hanno lasciato Berlusconi "fisicamente e debole". L'ultrasettantenne notoriamente instancabile, ha affermato l'uomo forse a lui più vicino, "non ha energie".

 

Berlusconi, inoltre, sarebbe "caduto in depressione" dopo esser stato colpito lo scorso 13 dicembre dalla statuetta della Madonnina in piazza del Duomo. Thorne, dicono i file, ha riportato poi ai suoi colleghi del dipartimento di Stato la visita fatta ad Arcore dopo l'aggressione di aver trovato Berlusconi "bendato e con abrasioni" ma pronto a mostrare all'ambasciatore americano un nuovo progetto di formazione dei futuri leader del Paese.

 

Il premier disse all'ambasciatore di essere stato fortunato ad essere stato colpito solo di striscio altrimenti la statuetta "mi avrebbe ucciso". Il progetto di formazione di cento giovani promettenti, raccontato da Thorne nel cable riservato, doveva avviarsi a marzo sotto forma di una scuola speciale presso la Villa Gernetto, tutta finanziata con le fortune private del Cavaliere. Ad aprile, Villa Garnetto - ha riportato il Guardian - fu usata per un vertice Italia-Russia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -