Faenza: 460mila euro per i nuovi impianti irrigui

Faenza: 460mila euro per i nuovi impianti irrigui

FAENZA - Tre nuovi interventi del Consorzio di Bonifica della Romagna Centrale per l'utilizzo della disponibilità idrica del Cer (Canale emiliano romagnolo) consentiranno di irrigare, sin dalla prossima stagione estiva, oltre 330 ettari di terreni agricoli a particolare vocazione frutticola nel Faentino, in fregio agli scoli Rusarolo, Coraglio-Albereto e Fossolo.

 

Questo importante risultato è stato raggiunto con il fondamentale sostegno finanziario dell'assessorato all'Agricoltura della Provincia di Ravenna, del Comune di Faenza e con la collaborazione delle Associazioni agricole.

 

A questo scopo entro il mese di giugno 2009 il Consorzio di Bonifica della Romagna Centrale realizzerà tre nuovi impianti di distribuzione di acqua del Canale Emiliano Romagnolo.

 

I tre impianti, che hanno caratteristiche provvisionali, in attesa della futura realizzazione di impianti definitivi a condotte interrate nell'ambito di progetti che richiederanno ben più rilevanti risorse finanziarie attualmente non disponibili, saranno realizzati secondo uno schema e una tecnologia molto semplice ma funzionale.

 

Tre elettropompe, della portata complessiva di 180 l/sec., montate su slitte inclinate sulla sponda destra del Cer e dotate di inverter per il funzionamento modulare, distribuiscono l'acqua in pressione (5-7 atmosfere) utilizzando una rete di condotte mobili realizzate con tubazioni in acciaio zincato di 200 mm di diametro e posate in fregio agli scoli consorziali Rusarolo, Coraglio e Fossolo, per una lunghezza complessiva di oltre 8 chilometri.

 

Ciascuna delle 52 aziende agricole servite potrà prelevare l'acqua in pressione tramite prese aziendali dotate di contatore per la misurazione dei consumi.

 

Si eviteranno quindi il più possibile dispersioni di acqua, utilizzando al meglio una risorsa così importante per l'agricoltura.

Il costo di realizzazione dei tre impianti ammonta a 460 mila euro. La copertura finanziaria dell'intervento è assicurata tramite l'accensione da parte del Consorzio di un mutuo quinquennale, le cui quote di ammortamento sono finanziate dall'Amministrazione provinciale di Ravenna per il 35%, dal Comune di Faenza per il 15%, dal Consorzio di Bonifica della Romagna Centrale e dalle aziende agricole servite per il restante 50 %.

 

L'assessore all'agricoltura della Provincia di Ravenna Libero Asioli e l'assessore alle politiche economiche del Comune di Faenza Stefano Collina hanno espresso grande soddisfazione per la realizzazione di questo importante intervento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -