250cc, Simoncelli ammonito: ''non me lo merito''

250cc, Simoncelli ammonito: ''non me lo merito''

MUGELLO - Marco Simoncelli furioso per l'ammonizione che ha ricevuto dopo il contatto con lo spagnolo Alvaro Bautista nel corso dell'avvincente Gran Premio d'Italia classe 250cc. Il pilota di Coriano è stato accusato dalla direzione gara di aver guidato in modo irresponsabile. Per questo il campione del mondo ha ricevuto una sanzione di 5000 dollari ed un avvertimento: alla prossima, potrebbe scattare la sospensione. "Non me lo merito", ha dichiarato il romagnolo.

 

"Non credo che la decisione presa sia corretta - ha dichiarato il pilota della Gilera -. Ci sono delle manovre fatte con cattiveria che vanno sanzionate e altre fatte per errore che rientrano nei contatti tra i piloti che possono esserci in una gara. Non accetto, poi che a pagare debba essere solo io".

 

Simoncelli ritiene che la direzione di gara debba prendere un solo metro di giudizio nel valutare quelli che possono anche essere dei semplici episodi di gara. "D'ora in poi starò più attento nelle manovre che farò gara, ma in pista ci si va per vincere - ha evidenziato -. E' normale che un pilota provi a superare un altro pilota se vuole arrivare il più avanti possibile".

 

Il riminese ha così ripercorso il sorpasso finito nell'occhio del ciclone. "Sono d'accordo di aver commesso un errore di valutazione - ha ammesso -. Bautista mi ha visto, ed ha chiuso lo stesso. Se avessi frenato, sarei scivolato facendo cadere anche lui. Venendo a contatto, invece, siamo poi rimasti agganciati, e per qualche metro siamo stati costretti a procedere assieme finendo poi fuori pista".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -