Apoteosi Alonso, ma la Red Bull fa ancora paura

Apoteosi Alonso, ma la Red Bull fa ancora paura

Apoteosi Alonso, ma la Red Bull fa ancora paura

YEONGAM - Poco più di seicento chilometri separano Fernando Alonso dal suo primo titolo con la Ferrari. Il bi-campione del mondo, vincendo nel caos di Yeongam ed approfittando del ko di Mark Webber e Sebastian Vettel, ha preso la leadership del campionato con 11 punti di vantaggio sull'australiano. Ma nella Scuderia di Maranello non c'è tempo per i festeggiamenti: "Sappiamo bene che la parte più difficile inizia adesso", ha evidenziato Stefano Domenicali.

 

Il team principal della Ferrari ha evidenziato come le due gare che rimangono a fine stagione dovranno esser affrontate "con quella stessa feroce determinazione che ci ha consentito una rimonta che in tanti consideravano impossibile". "Quello che conta di più in questo finale di stagione sono la testa, della squadra e dei piloti, l'affidabilità e la concentrazione", ha aggiunto Domenicali.

 

La Red Bull ha ancora paura: "Abbiamo di fronte avversari fortissimi, in particolare una squadra che è stata capace di conquistare 14 pole position su 17 gare: essere in questa posizione con sole due corse davanti è già importante". La conferma arriva anche da Alonso: "Resta la favorita ma noi continueremo a dare il massimo e cercheremo di salire sempre sul podio".

 

Dopo la disfatta del Belgio, Alonso ha vinto oltre che a Yeongam anche a Monza e Singapore, mentre a Suzuka si è difeso con una terza posizione: "La macchina è cresciuta tantissimo nella seconda metà dell'anno grazie ai continui aggiornamenti - ha evidenziato lo spagnolo -. Forse abbiamo vinto più di quanto ci aspettassimo ma sappiamo che ogni weekend la situazione può cambiare. Questi risultati sono stati comunque pienamente meritati dalla nostra squadra: il mio sogno è vederla felice ..."

 

Come andrà ad Interlagos e ad Abu Dhabi? "Difficile dirlo - ha risposto Felipe Massa, ottimo terzo -. Sono due piste molto diverse fra loro. Sarà importante avere una macchina in grado di lottare per il podio e cercare di non commettere errori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -