Atletica, tra Howe e la Federazione è di nuovo amore

Atletica, tra Howe e la Federazione è di nuovo amore

Atletica, tra Howe e la Federazione è di nuovo amore

Howe-Arese, la pace è fatta. Dopo i Mondiali di Berlino era sceso il gelo tra il saltatore in lungo Andrew Howe e Franco Arese, presidente della federazione italiana di atletica leggera. Ma ora sembra essere tutto a posto, viste le dichiarazioni di entrambi gli interessati. Il punto della questione era la mancata partecipazione dell'atleta ad un reality televisivo, una polemica scoppiata tra l'altro all'indomani della gestione del problema al tendine d'Achille del lunghista, che aveva trovato in disaccordo proprio l'atleta ed i dirigenti federali.

 

"Era necessario chiarirsi faccia a faccia - ha detto Arese - guardandosi negli occhi, senza nessun tipo di mediazione.Ho trovato Andrew in ottime condizioni di spirito, nella situazione migliore per affrontare il lungo percorso che lo riporterà in pedana. Le parole del professor Carlo Tranquilli mi hanno confortato sull'evoluzione di questa fase post operatoria: tutto sembra procedere per il verso giusto".

 

Anche da Howe arrivano parole di distensione, con l'atleta assolutamente pentito della polemica che era scoppiata a causa dell'infortunio prima e del reality poi: "Mi dispiace per quanto accaduto dopo i Mondiali. Da questa storia ho imparato che non ci si può parlare per interposta persona, che bisogna sempre confrontarsi direttamente. Tanto più quando gli argomenti sono delicati. Ma quello per me è il passato remoto. Adesso desidero solo guardare avanti, riprendere nel migliore dei modi la mia strada"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -